Ultimi Articoli
  • Blasfemie linguistiche

        Lo segnalo da oltre 10 anni, ma la stupida vanteria di tanti arrivisti del mondo del lavoro, specialmente nel terziario, nella demenziale convinzione di fare “bella figura” sugli tutti gli altri smoccolando continuamente “parolette” in lingua inglese anche quando non ce n’è alcun bisogno, ha generato una sorta di moda molto difficile da…

  • lucio-fontana-attese-1968

    Futil Art

      Girando sui social, in merito all’attuale situazione dell’arte nella nostra città, leggo post e relativi commenti che farebbero cadere le braccia perfino al più muscoloso fra i palestrati.   E’ una delle cause per cui, pur continuando a dipingere, ho deciso di non mostrare più a nessuno quello che produco; l’altro motivo è l’acclarata…

  • Non c’è via di scampo … allo shampoo

        Il governo viene abbattuto a colpi di renziate;   Le tv danno visibilità solo al “bastone” e non a chi ne è stato colpito;   Spunta improvvisamente una figura mitologica dietro i “monti“;   Tutti rimangono colpiti, stavolta a colpi di “mattarello“;   La figura mitologica viene santificata e idolatrata anche se ricorda vagamente un precedente “salvatore”…

  • Draghi … di comodo

      Viviamo in un mondo dominato dalla finzione e dalla falsità. Avete fatto caso che in sole ventiquattro ore le borse hanno avuto un sussulto in crescita e lo spread è sceso improvvisamente al di sotto dei 100 punti? Vi siete chiesti certamente come mai, considerando che dal punto di vista sanitario in sole ventiquattro ore non è cambiato nulla, che il governo…

  • I signori degli anellidi

        L’ho detto più volte, accusatemi pure di facile “millennarismo”, ma sono fermamente convinto che il LIBERO MERCATO è la peggiore piaga nell’intera storia dell’umanità.   Con i suoi intrallazzi internazionali, con la sua irrefrenabile corruzione planetaria, con i suoi business a ogni costo, con i suoi paladini inseriti nei posti di comando, con…

  • Insano egoismo di una insana società

      Il degrado della nostra società è giunto ormai a livelli preoccupanti. Nei social spesso si legge di gente stanca che tende a richiudersi in se stessa, delusa da amici e parenti imbrigliati dalla rete di personalismi ed egoismo estremo che caratterizzano da tempo i nostri rapporti umani. Sono proprio questi due elementi a caratterizzare…

  • Ciao Roberto

    Ci chiamavano “Sergio e Roberto”, spesso senza neanche sapere chi era l’uno e chi era l’altro tanto eravamo indivisibili. Giovanissime matricole della Facoltà d’Ingegneria di Palermo formammo insieme una grande e coesa compagnia di amici che, ancora oggi nonostante le inevitabili contrarietà delle nostre vite, resiste con tenacia al tempo trascorso (quasi mezzo secolo). Oggi…

  • Facebook, sono solo 25 i miei 5000 amici?

      Molti utenti di Facebook hanno riscontrato, ma si tratta di qualcosa che risale a qualche anno fa, che il social mette in evidenza sulle home dei vari diari solo i post di circa 25 degli amici registrati in ciascun account, anche se in realtà i nominativi degli “amici” sono migliaia. Purtroppo le dinamiche dei social, e…

  • Quando l’arte viene distorta

      Tredici anni fa, in tempi non “sospetti”, è stata esposta all’ex-Convento della Magione di Palermo la mia personale multimediale “M.M.M. – mute mutazioni di massa” (video, cortometraggi, arte figurativa, istallazioni). L’opera concettualmente più significativa si intitolava “Virus”, si tratta del quadro riportato in questo post che rappresenta anche simbolicamente il mio diario personale sul…

  • Profumo di puzza

    Qualcuno sui social ha messo a paragone i curricula di Carlo Cottarelli e di Laura Castelli che nei giorni scorsi ha ricevuto le deleghe alla spending review al posto del ben più “quotato” collega. Siamo abituati a giudicare certi personaggi in base ai curricula ufficiali. Ma leggendoli non vi sorge qualche dubbio? Partiamo dal fatto incontrovertibile che un curriculum scadente non giustifica certo…

Focus

  • Un miracolo alla Domenica Sportiva di RAI 2

    Nell’era della comunicazione globale e dei super-poteri delle televisioni, non poteva di certo mancare anche il tele-miracolo di RAI 2. Ogni Domenica, peraltro giorno santificato sia al culto religioso che a quello calcistico, durante il programma televisivo serale di RAI 2 “La Domenica Sportiva”, viene mandato in onda il miracolo della illuminazione ultraterrena.

    Read more
  • La malattia più diffusa in Italia

    In seguito ad una delle centomila inutili indagini statistiche realizzate in Italia da inutili aziende, che producono inutili risultati per motivare inutili posti di lavoro ma per raccogliere “utili” societari per inutili azionisti ed altrettanto inutili dirigenti, si è scoperto che la malattia più diffusa in Italia è l’insonnia.

    Read more
  • Caro Papa

    Caro Papa … “caro” perché adorato, “caro” in quanto obbiettivo dell’amore di chi crede nella fede cristiana, “caro” per il fatto che costituisci il riferimento principale per quell’ultimo briciolo di speranza che è rimasto nella gente travolta dalla barbarie e dal cinismo di una società che corre verso l’abisso dell’odio e dell’egoismo estremo.

    Read more
  • Facebook, un modo per non comunicare

      Facebook è la moda del momento, una delle solite “malattie” contagiose che prima si propagavano irrefrenabili nell’aria, e che invece da qualche tempo si diffondono, ancora più globalmente, tramite la rete internet. Un po’ come sembrava dovesse avvenire con il morbo della mucca-pazza, l’aviaria o l’influenza suina, con la differenza che i primi si…

    Read more
  • Il cannibale colpisce ancora

    Nell’articolo del 14/2/2010 di questo blog abbiamo parlato del cannibale che scorazza liberamente per Palermo alla ricerca di cibo fresco. Si è detto che “TARSU”, il mostro antropofago che si muove per le strade del Capoluogo siciliano, “predilige gli ampi spazi nei quali riesce a scorgere le migliori vittime, ma non disdegna certo di insinuarsi anche…

    Read more
  • Occorrerebbe una disinfestazione nei campi di calcio

    Con la fine del mondiale speravamo tutti  in una bella disinfestazione nei campi di gioco del calcio in tutto il mondo, in una bella ripulita nei campi ma anche in tutto il mondo del calcio internazionale. Speravamo di non vedere più Abete al vertice della FIGC e così Blatter alla Presidenza della FIFA, ed invece…

    Read more
  • Andiamo in depressione se pensiamo alla pensione

      Ricordate quel re della mitologia greca chiamato “Tantalo”? Senza dilungarmi in inutili dettagli della relativa leggenda, vorrei solo riesumare il particolare della punizione inflittagli dagli dei per i suoi innumerevoli peccati: fu gettato nell’Ade dove non poteva né cibarsi né bere, nonostante avesse attorno cibo e acqua in abbondanza. Infatti, non appena Tantalo provava…

    Read more
  • Palinsesti intelligenti per spettatori deficienti

      La “genialità” manageriale italiana si manifesta in tanti modi; per esempio Marchionne (che non è un Re della mitologia greca, magari figlio di Minerva e di un pastore mongolo, come potrebbe sembrare un essere con quel reboante e fragoroso cognome) dichiara di non avere esuberi nella nuova campagna Fiat di frantumazione aziendale, ma chiude…

    Read more
  • I politici dovrebbero scambiarsi i cognomi

    Mi sono accorto che i cognomi di alcuni politici e para-politici non risultano molto consoni alla loro effettiva immagine pubblica, ma che invece trovano pieno riscontro in quelli di altri colleghi. Una idea per diminuire la disaffezione del popolo italiano per la politica potrebbe essere quella di attribuire il cognome giusto al politico giusto; qualche…

    Read more
  • Più si sale più vengono le vertigini

      Forse è un problema che si riscontra solo in Italia, forse è un fenomeno genericamente connesso all’uomo già dai tempi primordiali della sua comparsa sulla terra. Sta di fatto che non appena qualcuno viene fatto salire su un gradino più in alto o su un ripiano qualunque, anche un semplice sgabello, al poverino inizia…

    Read more
  • Attenti alla flessibilità

      Quando si ascoltano le argomentazioni di Renato Brunetta, del giuslavorista Pietro Ichino, del povero Marco Biagi, e di qualche altro sostenitore della massima flessibilità sul lavoro, viene da pensare alle stranissime soluzioni all’italiana che presentano il male come componente primaria del suo stesso rimedio. 

    Read more
  • Virus naturali o virus artificiali

    È di questi giorni la notizia della creazione in laboratorio di una variante “cattivissima” del virus dell’aviaria. Evidentemente, considerato il flop pandemico di questo ceppo influenzale, e per dimostrarne comunque la possibile pericolosità, qualche “scienziato” imbecille ne ha creato uno ad hoc, potenziando quello già esistente che non era stato capace di rompere a sufficienza le…

    Read more

in Evidenza