Ultimi Articoli
  • Fu bancomat

    Un articolo del 19 settembre 2018 della sezione palermitana del quotidiano on line “Repubblica.it” denuncia la quasi totale assenza di agenzie bancarie nel centro storico di Palermo, una carenza che sta esasperando sia i cittadini sia, cosa ancor più grave, i turisti. Ma dietro questo caso c’è un gravissimo fenomeno che si sta estendendo a macchia d’olio nel…

  • Veleno mediatico

    Attenti a “ingoiare” senza alcun antidoto tutto quello che viene prodotto dai media e dai social, potrebbe nuocere gravemente alla salute. Sono stati segnalati casi di demenza precoce, rimbambimento, allineamento politico indotto, ignoranza allo stato terminale, depressione psichica e, in rari casi, tendenze suicide. In caso di avvelenamento rivolgersi subito allo psichiatra o ingerire una…

  • Diritti e rovesci dell’umanità

    Lettera aperta a Michelle Bachelet. Il primo settembre di quest’anno Michelle Bachelet, due volte presidente del Cile, ha iniziato a rivestire l’incarico di Alto Commissario Onu per i Diritti umani.

  • Dai segnali di fumo al codice binario

    Nel suo film “Palombella rossa“, del lontano 1989, Nanni Moretti diceva: “Come parla? Le parole sono importanti“; purtroppo quella perla cinematografica non è stata in alcun modo ascoltata, e forse non è stata mai compresa dalla grande massa degli italiani. La disgrazia della “moda” orrenda di deformare le parole o di “risparmiarle”, come si faceva una volta…

  • Le tv stanno massacrando il calcio

    Schizofrenia totale nelle telecomunicazioni sportive, soprattutto nel settore calcistico. Non si capisce più nulla! Ma chi regge i fili del potere radiotelevisivo è poi così sicuro che i continui cambiamenti, i campionati a spezzatino, il mercimonio dei diritti televisivi, i programmi sportivi standardizzati e uguali in tutte le tv ma con la pretesa di trasmettere…

  • Pubblico o privato, questo è il problema

    “Propaganda … propaganda … propaganda“, il pd ripete fino alla nausea questo stupido ritornello, proprio come fa Sgarbi con la sua celebre “capra … capra … capra” nel patetico tentativo di difendersi dalle sacrosante accuse di aver gestito malissimo le risorse dello Stato Italiano quando ha governato. Guardate questo filmato che documenta un intervento di Riccardo Ricciardi (il partito di appartenenza…

  • La Cassazione si è inventata il mezzo-stupro

    La Cassazione ha “decretato” che se la vittima di uno stupro si è in precedenza ubriacata, non si può prevedere “aggravante” nella sentenza di condanna per lo stupratore. E come la mettiamo se lo stupratore ha spinto la sua vittima a ubriacarsi proprio per favorire il successivo stupro? L’aggravante verrebbe comunque meno? Si arriva all’assurdo…

  • Così è (se vi pare)

    Ogni notizia che si trova sul web trova regolarmente la sua anti-notizia. Un po’ come accade alla materia nell’intero universo alla quale si contrappone ovunque l’antimateria. Ogni cosa che leggiamo ci viene annullata da qualche altra fonte che la definisce bufala. Così se la notizia è vera diventa una fake news, se è falsa si…

  • Vogliono eliminare anche la libertà del Web

    Oggi, 5 luglio 2018 rischiamo tutti di perdere la libertà della rete, il web potrebbe essere ingabbiato dal sistema di potere che lo vede come un nemico da combattere. Per colpire la diffusione non controllata di notizie anti-sistema, prima si è ricorso alla proliferazione di fake-news, presentandole come informazione cattiva e perniciosa (in realtà parte delle “bufale che…

  • Lebbre e pesti europee

    Il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron non la finisce più di esternare, non si rende conto che ogni sua orrida dichiarazione pubblica lo espone sempre più al dileggio popolare internazionale. Non gli è bastata l’idiozia di pochi giorni fa lanciata contro l’Italia, “vomitevole” solo perché si è comportata proprio come la Francia in fatto…

Focus

  • Un miracolo alla Domenica Sportiva di RAI 2

    Nell’era della comunicazione globale e dei super-poteri delle televisioni, non poteva di certo mancare anche il tele-miracolo di RAI 2. Ogni Domenica, peraltro giorno santificato sia al culto religioso che a quello calcistico, durante il programma televisivo serale di RAI 2 “La Domenica Sportiva”, viene mandato in onda il miracolo della illuminazione ultraterrena.

    Read more
  • La malattia più diffusa in Italia

    In seguito ad una delle centomila inutili indagini statistiche realizzate in Italia da inutili aziende, che producono inutili risultati per motivare inutili posti di lavoro ma per raccogliere “utili” societari per inutili azionisti ed altrettanto inutili dirigenti, si è scoperto che la malattia più diffusa in Italia è l’insonnia.

    Read more
  • Caro Papa

    Caro Papa … “caro” perché adorato, “caro” in quanto obbiettivo dell’amore di chi crede nella fede cristiana, “caro” per il fatto che costituisci il riferimento principale per quell’ultimo briciolo di speranza che è rimasto nella gente travolta dalla barbarie e dal cinismo di una società che corre verso l’abisso dell’odio e dell’egoismo estremo.

    Read more
  • Facebook, un modo per non comunicare

      Facebook è la moda del momento, una delle solite “malattie” contagiose che prima si propagavano irrefrenabili nell’aria, e che invece da qualche tempo si diffondono, ancora più globalmente, tramite la rete internet. Un po’ come sembrava dovesse avvenire con il morbo della mucca-pazza, l’aviaria o l’influenza suina, con la differenza che i primi si…

    Read more
  • Il cannibale colpisce ancora

    Nell’articolo del 14/2/2010 di questo blog abbiamo parlato del cannibale che scorazza liberamente per Palermo alla ricerca di cibo fresco. Si è detto che “TARSU”, il mostro antropofago che si muove per le strade del Capoluogo siciliano, “predilige gli ampi spazi nei quali riesce a scorgere le migliori vittime, ma non disdegna certo di insinuarsi anche…

    Read more
  • Occorrerebbe una disinfestazione nei campi di calcio

    Con la fine del mondiale speravamo tutti  in una bella disinfestazione nei campi di gioco del calcio in tutto il mondo, in una bella ripulita nei campi ma anche in tutto il mondo del calcio internazionale. Speravamo di non vedere più Abete al vertice della FIGC e così Blatter alla Presidenza della FIFA, ed invece…

    Read more
  • Andiamo in depressione se pensiamo alla pensione

      Ricordate quel re della mitologia greca chiamato “Tantalo”? Senza dilungarmi in inutili dettagli della relativa leggenda, vorrei solo riesumare il particolare della punizione inflittagli dagli dei per i suoi innumerevoli peccati: fu gettato nell’Ade dove non poteva né cibarsi né bere, nonostante avesse attorno cibo e acqua in abbondanza. Infatti, non appena Tantalo provava…

    Read more
  • Palinsesti intelligenti per spettatori deficienti

      La “genialità” manageriale italiana si manifesta in tanti modi; per esempio Marchionne (che non è un Re della mitologia greca, magari figlio di Minerva e di un pastore mongolo, come potrebbe sembrare un essere con quel reboante e fragoroso cognome) dichiara di non avere esuberi nella nuova campagna Fiat di frantumazione aziendale, ma chiude…

    Read more
  • I politici dovrebbero scambiarsi i cognomi

    Mi sono accorto che i cognomi di alcuni politici e para-politici non risultano molto consoni alla loro effettiva immagine pubblica, ma che invece trovano pieno riscontro in quelli di altri colleghi. Una idea per diminuire la disaffezione del popolo italiano per la politica potrebbe essere quella di attribuire il cognome giusto al politico giusto; qualche…

    Read more
  • Più si sale più vengono le vertigini

      Forse è un problema che si riscontra solo in Italia, forse è un fenomeno genericamente connesso all’uomo già dai tempi primordiali della sua comparsa sulla terra. Sta di fatto che non appena qualcuno viene fatto salire su un gradino più in alto o su un ripiano qualunque, anche un semplice sgabello, al poverino inizia…

    Read more
  • Attenti alla flessibilità

      Quando si ascoltano le argomentazioni di Renato Brunetta, del giuslavorista Pietro Ichino, del povero Marco Biagi, e di qualche altro sostenitore della massima flessibilità sul lavoro, viene da pensare alle stranissime soluzioni all’italiana che presentano il male come componente primaria del suo stesso rimedio. 

    Read more

in Evidenza