Ultimi Articoli
  • Fu bancomat

    Un articolo del 19 settembre 2018 della sezione palermitana del quotidiano on line “Repubblica.it” denuncia la quasi totale assenza di agenzie bancarie nel centro storico di Palermo, una carenza che sta esasperando sia i cittadini sia, cosa ancor più grave, i turisti. Ma dietro questo caso c’è un gravissimo fenomeno che si sta estendendo a macchia d’olio nel…

  • Veleno mediatico

    Attenti a “ingoiare” senza alcun antidoto tutto quello che viene prodotto dai media e dai social, potrebbe nuocere gravemente alla salute. Sono stati segnalati casi di demenza precoce, rimbambimento, allineamento politico indotto, ignoranza allo stato terminale, depressione psichica e, in rari casi, tendenze suicide. In caso di avvelenamento rivolgersi subito allo psichiatra o ingerire una…

  • Diritti e rovesci dell’umanità

    Lettera aperta a Michelle Bachelet. Il primo settembre di quest’anno Michelle Bachelet, due volte presidente del Cile, ha iniziato a rivestire l’incarico di Alto Commissario Onu per i Diritti umani.

  • Dai segnali di fumo al codice binario

    Nel suo film “Palombella rossa“, del lontano 1989, Nanni Moretti diceva: “Come parla? Le parole sono importanti“; purtroppo quella perla cinematografica non è stata in alcun modo ascoltata, e forse non è stata mai compresa dalla grande massa degli italiani. La disgrazia della “moda” orrenda di deformare le parole o di “risparmiarle”, come si faceva una volta…

  • Le tv stanno massacrando il calcio

    Schizofrenia totale nelle telecomunicazioni sportive, soprattutto nel settore calcistico. Non si capisce più nulla! Ma chi regge i fili del potere radiotelevisivo è poi così sicuro che i continui cambiamenti, i campionati a spezzatino, il mercimonio dei diritti televisivi, i programmi sportivi standardizzati e uguali in tutte le tv ma con la pretesa di trasmettere…

  • Pubblico o privato, questo è il problema

    “Propaganda … propaganda … propaganda“, il pd ripete fino alla nausea questo stupido ritornello, proprio come fa Sgarbi con la sua celebre “capra … capra … capra” nel patetico tentativo di difendersi dalle sacrosante accuse di aver gestito malissimo le risorse dello Stato Italiano quando ha governato. Guardate questo filmato che documenta un intervento di Riccardo Ricciardi (il partito di appartenenza…

  • La Cassazione si è inventata il mezzo-stupro

    La Cassazione ha “decretato” che se la vittima di uno stupro si è in precedenza ubriacata, non si può prevedere “aggravante” nella sentenza di condanna per lo stupratore. E come la mettiamo se lo stupratore ha spinto la sua vittima a ubriacarsi proprio per favorire il successivo stupro? L’aggravante verrebbe comunque meno? Si arriva all’assurdo…

  • Così è (se vi pare)

    Ogni notizia che si trova sul web trova regolarmente la sua anti-notizia. Un po’ come accade alla materia nell’intero universo alla quale si contrappone ovunque l’antimateria. Ogni cosa che leggiamo ci viene annullata da qualche altra fonte che la definisce bufala. Così se la notizia è vera diventa una fake news, se è falsa si…

  • Vogliono eliminare anche la libertà del Web

    Oggi, 5 luglio 2018 rischiamo tutti di perdere la libertà della rete, il web potrebbe essere ingabbiato dal sistema di potere che lo vede come un nemico da combattere. Per colpire la diffusione non controllata di notizie anti-sistema, prima si è ricorso alla proliferazione di fake-news, presentandole come informazione cattiva e perniciosa (in realtà parte delle “bufale che…

  • Lebbre e pesti europee

    Il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron non la finisce più di esternare, non si rende conto che ogni sua orrida dichiarazione pubblica lo espone sempre più al dileggio popolare internazionale. Non gli è bastata l’idiozia di pochi giorni fa lanciata contro l’Italia, “vomitevole” solo perché si è comportata proprio come la Francia in fatto…

Focus

  • Virus naturali o virus artificiali

    È di questi giorni la notizia della creazione in laboratorio di una variante “cattivissima” del virus dell’aviaria. Evidentemente, considerato il flop pandemico di questo ceppo influenzale, e per dimostrarne comunque la possibile pericolosità, qualche “scienziato” imbecille ne ha creato uno ad hoc, potenziando quello già esistente che non era stato capace di rompere a sufficienza le…

    Read more
  • Un nuovo gioco di carte: Caccia al Re di Cuori

    Io non amo particolarmente giocare a carte, tuttavia vorrei proporre un nuovo gioco creato da un amico, l’artista palermitano Antonino G. Perricone che peraltro si è mostrato interessato alla divulgazione su internet del suo gioco e del relativo regolamento. Riporto quindi di seguito le principali regole e…buon divertimento.

    Read more
  • Privatizzazioni e libertà di gestire le risorse

      All’alba dell’ennesima possibile privatizzazione di una organizzazione pubblica come quella della Protezione Civile, sorge spontanea una domanda (come diceva su Rai3 il buon Antonio Lubrano): Cui prodest …a chi giova? (per dirla tragicamente alla Seneca, sfruttando un’altra citazione della disgraziata Medea).

    Read more
  • C’è un cannibale che si aggira per Palermo

    Cammina rasentando i muri, guardando dentro le case della gente alla ricerca del punto più adatto nel quale poter meglio affondare le sue zanne assetate di sangue. E dire che era nato “normale”, col passar del tempo però è mutato lentamente, quasi senza dare nell’occhio si è trasformato in un monstrum horribilis et detestabilis che…

    Read more
  • Mezzi privati, mezzi frenati

      Nel giornale di stamattina leggo testualmente:“Il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo dichiara: “Va frenato il ricorso ai mezzi privati”. La prima sensazione che si ha leggendo la notizia è che usare il mezzo privato sia una sorta di illegalità da frenare a tutti i costi.

    Read more
  • La truffa istituzionalizzata

    La truffa è ormai istituzionalizzata. "Ogni mattina, al sorgere del sole, un manager qualunque si sveglia e sa che dovrà correre più degli altri colleghi se non vuole finire licenziato". Così come accade in questa parafrasi della nota storiella "africana", quasi tutte le aziende operanti sul territorio italiano inventano quotidianamente escamotage di ogni tipo pur…

    Read more
  • Capre, puttane e deficienti

    Perché dare tanta notorietà alla gente inutile? Per quale motivo, con l’alibi della libertà di stampa e del diritto d’informazione, dobbiamo sopportare passivamente quest’escalation di popolarità di personaggi come la D’Addario o la Noemi Letizia (610.000 risultati nelle ricerche su Google)?   Stiamo parlando di una prostituta (chiamiamola come volete: escort, hostess, accompagnatrice…ma nel caso in…

    Read more
  • Meglio bamboccioni che rimbambiti

    Sono abbandonati al loro destino, non trovano lavoro per l’incompetenza di manager e politici italiani che stanno facendo perdere milioni di posti di lavoro, restano controvoglia nelle case delle famiglie originarie per mancanza di mezzi economici propri, e come se non bastasse vengono pure etichettati “bamboccioni” da qualcuno che si ritiene una sorta di padre…

    Read more
  • Il vizio inglese

    Nel 5° girone dell’Inferno dei bancari si trovano gli “ANGLIZZATI”.  Sono le anime che cercano disperatamente di far parlare in inglese tutti i colleghi che gravitano nella loro orbita. Hanno studiato su testi imbottiti di terminologia britannica e hanno subito dai docenti un vero e proprio lavaggio del cervello con  shampoo  anti-italico. Per questo, consciamente…

    Read more
  • Ma che banca è?

    Era il lontano 1990 quando Amato (il cui cognome è l’esatto opposto del sentimento di gran parte degli italiani nei suoi confronti) ha dato inizio al caos assoluto nel mondo del credito in Italia varando la legge 218 del 30 luglio dello stesso anno sulla privatizzazione delle banche. Otto anni dopo, il processo di riforma…

    Read more
  • Societarizzazioni, panacea per le aziende del 3° millennio

    Nel vocabolario italiano “Zingarelli” la parola neanche esiste…o almeno per ora. Evidentemente la velocità con la quale i grandi manager dell’economia mondiale sfornano novità assolute è maggiore di quella con la quale gli studiosi della lingua italiana riescono a catalogare i neologismi. Negli ultimi dieci anni le menti della finanza dal loro cappello a cilindro…

    Read more
  • Ticket pasto, perchè?

    In Italia esistono società inutili che non producono nulla e che non offrono servizi di alcun tipo, se non quello di emettere mensilmente piccoli fogli di carta, come se battessero moneta: i TICKET-PASTO, con il beneplacito della Banca d’Italia e delle aziende che devono destinare questi soldi al personale. Lo spirito dell’iniziativa è quello di…

    Read more

in Evidenza