Ultimi Articoli
  • Diritti e rovesci dell’umanità

    Lettera aperta a Michelle Bachelet. Il primo settembre di quest’anno Michelle Bachelet, due volte presidente del Cile, ha iniziato a rivestire l’incarico di Alto Commissario Onu per i Diritti umani.

  • Dai segnali di fumo al codice binario

    Nel suo film “Palombella rossa“, del lontano 1989, Nanni Moretti diceva: “Come parla? Le parole sono importanti“; purtroppo quella perla cinematografica non è stata in alcun modo ascoltata, e forse non è stata mai compresa dalla grande massa degli italiani. La disgrazia della “moda” orrenda di deformare le parole o di “risparmiarle”, come si faceva una volta…

  • Le tv stanno massacrando il calcio

    Schizofrenia totale nelle telecomunicazioni sportive, soprattutto nel settore calcistico. Non si capisce più nulla! Ma chi regge i fili del potere radiotelevisivo è poi così sicuro che i continui cambiamenti, i campionati a spezzatino, il mercimonio dei diritti televisivi, i programmi sportivi standardizzati e uguali in tutte le tv ma con la pretesa di trasmettere…

  • Pubblico o privato, questo è il problema

    “Propaganda … propaganda … propaganda“, il pd ripete fino alla nausea questo stupido ritornello, proprio come fa Sgarbi con la sua celebre “capra … capra … capra” nel patetico tentativo di difendersi dalle sacrosante accuse di aver gestito malissimo le risorse dello Stato Italiano quando ha governato. Guardate questo filmato che documenta un intervento di Riccardo Ricciardi (il partito di appartenenza…

  • La Cassazione si è inventata il mezzo-stupro

    La Cassazione ha “decretato” che se la vittima di uno stupro si è in precedenza ubriacata, non si può prevedere “aggravante” nella sentenza di condanna per lo stupratore. E come la mettiamo se lo stupratore ha spinto la sua vittima a ubriacarsi proprio per favorire il successivo stupro? L’aggravante verrebbe comunque meno? Si arriva all’assurdo…

  • Così è (se vi pare)

    Ogni notizia che si trova sul web trova regolarmente la sua anti-notizia. Un po’ come accade alla materia nell’intero universo alla quale si contrappone ovunque l’antimateria. Ogni cosa che leggiamo ci viene annullata da qualche altra fonte che la definisce bufala. Così se la notizia è vera diventa una fake news, se è falsa si…

  • Vogliono eliminare anche la libertà del Web

    Oggi, 5 luglio 2018 rischiamo tutti di perdere la libertà della rete, il web potrebbe essere ingabbiato dal sistema di potere che lo vede come un nemico da combattere. Per colpire la diffusione non controllata di notizie anti-sistema, prima si è ricorso alla proliferazione di fake-news, presentandole come informazione cattiva e perniciosa (in realtà parte delle “bufale che…

  • Lebbre e pesti europee

    Il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron non la finisce più di esternare, non si rende conto che ogni sua orrida dichiarazione pubblica lo espone sempre più al dileggio popolare internazionale. Non gli è bastata l’idiozia di pochi giorni fa lanciata contro l’Italia, “vomitevole” solo perché si è comportata proprio come la Francia in fatto…

  • No al matterello su Mattarella

    Mattarella va difeso in quanto reale vittima delle indegne pressioni esterne alla Nazione Italiana alle quali non è riuscito a sottrarsi, preferendo un’opzione forte e controversa che non porterà di certo all’obiettivo tanto subdolamente imposto dal sistema di potere che attualmente comanda nel nostro Paese. Peraltro questa scelta non è stata né strategica né intelligente…

  • Abbiamo sforato il debito pubblico con gli extraterrestri

      L’attenzione compulsiva verso l’economia e la finanza in ogni angolo di questo disgraziato pianeta arriva a partorire immani sciocchezze come questa. Il fondo monetario internazionale, che evidentemente non trova meglio da fare dopo aver sparato le sue inutili “sentenze” finanziarie specialmente contro l’Italia, si è passato il tempo a calcolare il debito globale del pianeta Terra anche…

Focus

  • Il protagonismo è la droga più pericolosa

    Ecco a che punto arriva ormai l’aberrazione da protagonismo mediatico. Si fanno chiamare “youtuber” in questo folle mondo che partorisce fenomeni sociali e neologismi alla velocità della luce, sì, proprio quella che non vedremo mai se continuiamo a non reagire una volta per tutte agli effetti deleteri di certa scriteriata tecnologia. Sono giovani, ma non sempre, con la voglia sfrenata…

    Read more
  • La banalità diventa regola

    Quantità immense di foto, video, immagini di opere pittoriche, aforismi, spesso retorici e ridondanti, vengono postati giornalmente in un turbinio pirotecnico di dati informatici che “dura” meno di un giorno, se non persino poche ore.  Poi tutto viene fagocitato dagli archivi dei social network in funzione delle varie date e ore di pubblicazione; tutto va in coda,…

    Read more
  • La rabbia è degli animali malati, non dell’uomo

    Dobbiamo imparare a non gridare, a non “sgarbiare“, a non farci venire l’infarto per quell’assurda rabbia che si impossessa di noi solo perché qualche altro possa pensarla diversamente. I social avrebbero dovuto favorire e divulgare gli scambi di idee, ma poi hanno finito con l’ostacolarli, se non impedirli totalmente.  Perché ormai ognuno di noi si ritiene…

    Read more
  • La rabbia del prima, la rabbia del poi

    Prima la tempesta di insulti volgari per convincere la gente a votare il partito X invece del partito Y. Ora, dopo l’apocalisse del 4 marzo, si è dato il via agli schiopponi di rabbia, altrettanto triviali, violenti e spropositati perché la gente ha votato il partito Y invece di quello X. I social, da oltre tre mesi,…

    Read more
  • L’ostentazione della morte

    Le pagine e i diari dei social network si stanno riempendo in questi giorni di drammatiche foto di bambini morti in quello che resta della povera Siria. C’è anche qualcuno che aggiunge a quest’orrore frasi del tipo: “dovete guardare, anche voi che vi girate dall’altra parte siete responsabili di queste atrocità“, quasi a voler mettere…

    Read more
  • Invidia, sentimento degli stupidi asserviti al consumismo

    L’invidia è lo stato d’animo più stupido dell’uomo. Esisterà sempre qualcuno che ha più di te, qualsiasi cosa riuscirai a conquistare nella vita, e dietro di te ci sarà sempre tanta gente che non potrà mai avere quello che già hai avuto tu. Accontentarsi non significa porsi dei limiti, vuol dire piuttosto non vivere l’angoscia continua di voler raggiungere qualcosa…

    Read more
  • A Palermo la Favorita non è di certo l’auto

    Ma sì! Palermitani, scendete dall’auto e spingete a mano la vostra vettura! Chi vive a Palermo può svegliarsi ogni giorno con una sorpresa nuova. “Il Comune lavora per voi!“, direbbe lo slogan istituzionale; così, ogni sacrosanta mattina, chi prende l’auto per andare a lavorare si ritrova a fare i conti con le estemporanee invenzioni geniali…

    Read more
  • 10 anni fa “M.M.M. – Mute Mutazioni di Massa”

    E’ datata 2007, ben dieci anni fa, la mia personale “M.M.M. – Mute Mutazioni di Massa“. Sono passati tanti anni da allora ma il ricordo di quell’esposizione, all’ex-Convento della Magione di Palermo, è ancora molto vivo nella mia mente, sia per il grande numero di visitatori, sia per il riscontro di critica che ho ricevuto per quel…

    Read more
  • Il discorso di Mattarella a fine anno

    31 dicembre 2017.   –   Mattarella ti vogliamo tutti bene, ma almeno per il discorso di fine anno svincolati dai legami col sistema di potere, getta via la retorica politica filo-europeista, non farcire il tuo saluto al Popolo Italiano con le solite fanfaronate sulla “ripartenza”, la “crescita” e l’uscita dal “tunnel della crisi”, alle quali non…

    Read more
  • Mediocrità e mitomania camminano a braccetto

    Nello scorso mese di giugno il blog “Striscia la Protesta.it” ha pubblicato un breve articolo sul tema dei mitomani che ormai ci ritroviamo in mezzo ai piedi in qualsiasi luogo e circostanza. L’articolo del 28 giugno u.s., intitolato “I mitomani ci stanno invadendo” (cliccate qui per leggerlo),  propone un’interpretazione del fenomeno estrapolata da un’intervista che l’attore e…

    Read more
  • Il misero intelletto dei bulli

    Un video virale che ha fatto il giro del mondo, e recentemente postato anche da “Repubblica.it“, mostra lo sfogo di un ragazzo americano che chiede alla madre perché esiste il bullismo. Caro ragazzo, ti chiedi perché? Sei troppo giovane per capire che la razza umana tende a regredire piuttosto che evolvere. Il grado di civiltà è divenuto inversamente…

    Read more
  • Il conto non torna al tornaconto di Ryanair

    L’era di Babele continua a mietere vittime, sia fra i lavoratori sia fra gli utenti che dalle loro prestazioni dovrebbero trarne esclusivamente dei benefici, peraltro pagati profumatamente. I famelici datori di lavoro di oggi non riescono più a concepire semplici prestazioni di servizio senza stiracchiamenti estremi dei guadagni, risparmiando spudoratamente sui costi di gestione e…

    Read more

in Evidenza