La tecnologia cannibale

Commenti disabilitati su La tecnologia cannibale 27

Forse nessuno se ne sarà accorto, ma le nuove tecnologie tendono sempre di più al cannibalismo.

Fagocitano di continuo le tecnologie precedenti, alimentandosi, per potersi espandere fino alla globalizzazione totale, di tutto ciò che in precedenza costituiva la massima espressione della crescita nei vari campi scientifici di competenza.

Così è stato, per esempio, per le tv a led che hanno fatto quasi sparire dalla faccia della terra prima quelle a tubo catodico, poi quelle al plasma e a retroilluminazione. Così è stato per i DVD che hanno divorato i videoregistratori vhs, i floppy disk e le videocassette, per finire poi sbranati dalle pen drive e dagli hard disk.

Ma di esempi ne potremmo sfornare a centinaia in questo schizofrenico scenario pseudo-evolutivo delle tecnologie audio-visive, informatiche e di comunicazione di massa.

Fra poco verranno divorati anche i famosi telefoni fissi.

presatripolare

La famosa presa a tre buchi scomparirà definitivamente dalle nostre case, e forse quella curiosa espressione meravigliata, che l’antropomorfa presa attaccata al nostro muro dalla vecchia Telecom sembrava manifestarci, ha anticipato lo stupore per questa ennesima cannibalizzazione di tecnologia dichiarata ormai obsoleta.

Non ci sarà dunque più, a partire dal 2021 ma in Francia dal 2018, il vecchio filo di rame bianco e rosso, che gli operatori della telefonia chiamavano “doppino”; verrà sbranato, quasi fosse un piatto di spaghetti bicolore, stile “paglia e fieno”, dalla connessione Internet Adsl e dalla fibra ottica.

Un altro pasto antropofago su questa immensa tavola globale dove il più grande cannibale di tutti i tempi, “il digitale”, sta smembrando e divorando il suo piatto preferito: “l’analogico”.

Ad assistere a questo ennesimo scempio dei nostri ricordi ci saranno le compagnie telefoniche, che già si sono abbondantemente attrezzate per rompere le scatole al mondo intero facendosi la concorrenza fra di loro per scippare, è proprio il caso di dirlo, ogni utente dalle fauci dell’operatore avversario, in questo orrendo banchetto collaterale dove noi siamo solo “cibo” per gli azionisti delle aziende di telefonia e le istituzioni europee e nazionali sono gli chef che preparano i piatti da presentare ai commensali.

Prepariamoci dunque a un altro cambiamento epocale, uno fra i tanti che siamo costretti a subire di continuo in questa infernale torre di Babele del “cambiamento” dove, al contrario di quella biblica, tutti parlano la stessa lingua per poter arrivare a dominare il mondo, la lingua del “profitto”.

Sergio Figuccia

View all contributions by Sergio Figuccia

Website: http://blog.figuccia.com

Similar articles