Titolazzi e titollonzi

0 18

Tutte, o quasi tutte, le testate giornalistiche non fanno titolare i propri articoli dal relativo autore, ma da un’altra figura del mestiere chiamata “Titolista”.
Spesso il Titolista legge o interpreta male il testo, in altri casi tende a dare il massimo dell’enfasi all’evento da titolare per cercare di attirare maggiormente il lettore. Vengono così fuori quelle cose raffigurate nella foto sopra: "Le palle dei giornali".

Nel tempo sono venuti fuori titoli più adatti alle barzellette che non ai quotidiani.
Ecco di seguito qualche esempio emblematico:
 
         Si è spento l’uomo che si è dato fuoco (dal Giornale di Sicilia, 1998)
         Tromba marina per un quarto d’ora (dal Corriere del Mezzogiorno, 1997)
         Fa marcia indietro e uccide il cane, fa marcia avanti e uccide il gatto (dal Corriere della Sera, 1992)
         Pompini a raffica, Carrarese ko (Pompini era un giocatore del Livorno che in quella partita segnò 4 goal – dalla Gazzetta dello sport, 1992)
         Incredibile, all’aeroporto spariscono le valige del mago Silvan (dal Il Messaggero, 2001)
         Falegname impazzito, tira una sega ad un passante (dal Corriere della Sera, 1991)
         In cinquecento contro un albero, tutti morti (da La Provincia Pavese, 2000)
         Trovata droga fra le vacche, due arrestate (dal Giornale di Sicilia. 2002)
 
 
Non sono da meno certi annunci pubblicati negli appositi spazi commerciali all’interno degli stessi quotidiani, o certe insegne propagandistiche facilmente visibili per strada. Eccone alcuni:
 
         Vendo giochi e servizi di carnevale. Astenersi burloni e perditempo
         Vendo tutto per esaurimento
         Questa macelleria rimane aperta la domenica solo per i polli
         Qui chiavi in 5 minuti
         Si affitta l’abitazione del terzo piano, la signora del secondo la fa vedere a tutti
         (in un negozio di abbigliamenti) Eliminazione totale bambini a sole £ 29.000
         (Servizio di Pompe Funebri) Funerali a prezzi ridotti. Cinquantasei rate a prezzi bloccati. Affrettatevi.
         (in un negozio di confezioni) Si fanno giacche anche con la pelle dei clienti
         (in un Ufficio Anagrafe) Si avverte il pubblico che i giorni fissati per le morti sono il martedì e il giovedì.
         (un necrologio) A 3 mesi dalla scomparsa la ricordano la figlia Addolorata e il genero Felice.
         (un annuncio) Regalo cucciolo di mastino docile e affettuoso, mangia di tutto, gli piacciono molto i bambini.
         (altro necrologio) A un anno dalla sua dipartita la moglie ricorda l’indimenticabile Felice Uccello. Hai lasciato dentro di me un vuoto incolmabile.
         (ancora un necrologio) Che Egli sia benedetto ieri è deceduto il Cavalier Luigi Fotte inconsolabile la moglie Giuseppina Fotte con i parenti tutti.
         (circolare di un Preside) Gli Insegnanti che hanno un buco lo devono mettere a disposizione del Preside.
 
L’ultimo testo citato è di un Preside …non di un Presidente del Consiglio, facile equivocare di questi tempi.  
Sergio Figuccia

View all contributions by Sergio Figuccia

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.